chiudiclose

home page>magazine>tutti i servizi>Concorso Ripam per 2.133 funzionari amministrativi, domande entro il 15 luglio

SEGUI JOBONLINE

prova





Ricevi la newsletter con articoli, annunci di lavoro e informazioni utili alla tua carriera

Master in Comunicazione e Giornalismo Sportivo
Concorsi

Concorso Ripam per 2.133 funzionari amministrativi, domande entro il 15 luglio

Il primo grande concorso organizzato secondo le nuove modalità introdotte dal Decreto Rilancio. Coinvolte tutte le principali Amministrazioni centrali dello Stato. Per partecipare basta una laurea anche triennale.
Immagine articolo: Concorso Ripam per 2.133 funzionari amministrativi, domande entro il 15 luglio

La Commissione per l’attuazione del progetto di riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM) ha indetto un concorso per l’assunzione di 2133 Funzionari Amministrativi per le necessità di 18 differenti Amministrazioni centrali dello Stato.

Si tratta di un concorso pubblico unico, per titoli ed esami, per il reclutamento di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato, da inquadrare nel profilo di funzionario amministrativo. Il bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 30 giugno 2020.

Saranno adottate le nuove modalità di svolgimento dei concorsi pubblici introdotte dal Decreto Rilancio.

La domanda di partecipazione può essere presentata, esclusivamente per via telematica, entro il termine del 15 luglio 2020.

Amministrazioni coinvolte e distribuzione dei posti a concorso

  • 24 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli dell’Avvocatura Generale dello Stato.
  • 93 Specialisti Giuridici Legali Finanziari – Categoria A – F1 di cui 90 unità da inquadrare nel ruolo della Presidenza del Consiglio dei ministri e 3 unità da inquadrare nel ruolo speciale della Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri;
  • 350 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero dell’interno;
  • 48 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero della difesa;
  • 243 Collaboratori Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero dell’economia e delle finanze – MEF;
  • 250 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero dello sviluppo economico MISE;
  • 12 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali – MIPAAF;
  • 67 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare – MATTM;
  • 210 Funzionari Amministrativi Contabili – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – MIT;
  • 92 Funzionari area amministrativa giuridico contenzioso – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
  • 159 Funzionari Amministrativi Giuridici Contabili – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero dell’istruzione – MIUR;
  • 22 Funzionari Amministrativi Giuridici Contabili – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero dell’università e della ricerca – MIUR;
  • 250 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 nei ruoli del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – MIBACT;
  • 19 Funzionari Giuridici di Amministrazione – Area funzionale III – F1 dei ruoli del Ministero della salute;
  • 264 Funzionari area amministrativa giuridico contenzioso – Area funzionale III – F1 dei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro – INL;
  • 23 Funzionari Amministrativi – Area funzionale III – F1 dei ruoli dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata;
  • 5 Funzionari Amministrativi – V livello nei ruoli dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale;
  • 2 Funzionari Amministrativi – F1, nei ruoli dell’Agenzia per l’Italia digitale.

Requisiti di ammissione

Oltre ai requisiti generali per partecipare ai concorsi pubblici i candidati devono essere in possesso di uno tra i seguenti titoli di studio: laurea, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale. Necessaria anche l’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce.

Prove concorsuali

La procedura di selezione è articolata nelle seguenti prove e passaggi:

  • una prova preselettiva qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione sia superiore a due volte il numero dei posti messi a concorso
  • valutazione dei titoli
  • una prova selettiva scritta
  • una prova selettiva orale

La prova preselettiva consisterà in un test online, da risolvere in 70 minuti, composto da 50 quesiti a risposta multipla, di cui 25 attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, cinque di lingua inglese di livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue e venti diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale, diritto amministrativo, contabilità dello stato e degli enti pubblici.

Anche la prova scritta sarà svolta online e consiste nella risoluzione di 50 quesiti a risposta multipla. Quaranta domande serviranno a verificare le conoscenze sulle seguenti materie: diritto pubblico, diritto civile; organizzazione e gestione delle pubbliche amministrazioni; contabilità di Stato; elementi di economia pubblica. Dieci domande sono quesite situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo.

Le prove si svolgeranno in sedi decentrate scelte in base alla residenza dei candidati (quindi non solo a Roma) ed esclusivamente con il supporto di strumenti informatici.  

La prova orale consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle stesse materie della prova scritta. Verranno verificate anche le conoscenze informatiche e di lingua inglese. La prova potrà essere svolta in videoconferenza.

Domande di partecipazione

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo https//ripam.cloud, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema. È necessario essere in possesso della PEC personale.

La registrazione, la compilazione e l’invio on line della domanda devono essere completati entro le ore 23:59 del giorno 15 Luglio 2020.

Documentazione

8 luglio 2020