chiudiclose

home page>magazine>tutti i servizi>Poste Italiane: nuove assunzioni di portalettere in tutte le provincie. Candidature entro il 1° ottobre

SEGUI JOBONLINE

prova





Ricevi la newsletter con articoli, annunci di lavoro e informazioni utili alla tua carriera

Master Quality
Lavoro

Poste Italiane: nuove assunzioni di portalettere in tutte le provincie. Candidature entro il 1° ottobre

Riaperte le selezioni per portalettere da assumere con contratto a tempo determinato per esigenze di sostituzione di personale e per fare fronte ai picchi di lavoro. I numeri sono significativi, le risorse da avviare al lavoro su tutto il territorio nazionale sono nell’ordine delle centinaia.
Immagine articolo: Poste Italiane: nuove assunzioni di portalettere in tutte le provincie. Candidature entro il 1° ottobre

Non sono richieste specifiche conoscenze professionali, ma solo un titolo di studio di scuola media superiore o una laurea triennale. Le candidature devono essere presentate entro il 1° ottobre 2019.

Si tratta di un lavoro temporaneo e, generalmente, il contratto ha una durata di 3 o 4 mesi. Dunque è ipotizzabile che i candidati selezionati vengano impiegati per i mesi di ottobre, novembre, dicembre 2019 e gennaio 2020. Le candidature si raccolgono solo online.

È possibile indicare una sola area territoriale di preferenza ed essere coinvolti nel processo di selezione solo se in possesso dei requisiti e in relazione alle specifiche esigenze aziendali.

La selezione vera e propria viene anticipata da una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste e viene svolta in due modi: tramite la convocazione presso una sede dell’Azienda oppure tramite una mail all’indirizzo di posta elettronica del candidato indicato in fase di adesione al presente annuncio (verificare anche la cartella spam).

La nuova campagna di recruiting rientra nel piano assunzioni 2015 – 2020 che prevede la creazione di ben ottomila posti di lavoro, di cui 4 mila per giovani.

Vai a tutte le posizioni aperte in Poste Italiane (154 annunci su Jobonline)

 

 

21 settembre 2019